Romagna in fiore: 3 tappe di gusto per il week end di Pasqua

Romagna in fiore come cantava Secondo Casadei, moto di orgoglio popolare, espressione di una terra che non passa mai di moda.

La Romagna un luogo dell’anima, da percorrere in lungo e in largo sulla Via Emilia o sulla strada Adriatica passando per le colline e le pianure dell’entroterra, i suoi borghi storici fino al mare.

Il nostro viaggio del gusto, in occasione del week end pasquale parte idealmente da Cesenatico.

Oltre alle sue spiagge, la città offre diversi luoghi d’arte e di spessore culturale.
La Piazzetta delle conserve, nel centro storico, rappresenta il cuore della città, mantiene il legame con l’antica civiltà della pesca, ancora oggi vi si
tiene il mercato. Il periodo risorgimentale,vissuto dalla città di Cesenatico, è celebrato nellaPiazza Pisacane, con il Monumento a Giuseppe Garibaldi, in ricordo del suo passaggio nel 1849.
LaPescheria con il mercato del pesce è ancora oggi uno dei punti più importanti della vita sociale della città oltre a quella commerciale.I villini Liberty, rappresentano esempi di architettura balneare del primo ‘900.
Il Porto-canale, storica costruzione progettata da Leonardo da Vinci che oggi ospita lo spettacolare Museo Galleggiante della Marineria.
I parchi e i giardini, tra i quali il Parco archeologico, con i resti della Rocca malatestiana.

 

Spostandoci più a nord facciamo tappa in uno dei luoghi di gusto più significativa della città di Cervia, alla salina più a nord d’Italia, porta sud del Parco Regionale del Delta del Po , conosciuta in tutta la nostra penisola e nel mondo per la produzione del suo sale dolce, chiamato in antichità oro bianco.

La Salina di Cervia è una riserva naturale e per questo motivo si può accedere solo se accompagnati da guide ambientali. Durante la stagione di apertura (marzo-novembre) un programma ricco di escursioni permette adi visitare questo ambiente unico.

Da non perdere: escursione al tramonto ed escursione in trenino

Orari di apertura 2022
dal 2 aprile al 5 giugno sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18.

Per info http://www.atlantide.net/amaparco/centro-visite-salina-cervia/

 

Si avvicina l’ora di pranzo e ci spostiamo a nord, nell’entroterra ravennate, nella verde campagna di Savio a due passi da Milano Marittima. La nostra tappa gastronomica consigliata è all’Agriturismo Camì dello chef Vincenzo Cammerucci, immerso nella tranquillità della natura che lo circonda, dove si coltivano direttamente molte delle materie prime utilizzate in cucina.

Un luogo d’altri tempi, che unisce l’eleganza di un ristorante gourmet con l’idea di genuinità, rifugio del buon cibo e del “buon stare”.

 

 

 

Nessun commento finora.

Lascia un commento

Puoi usare questi tags <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Top